Andria, marito finisce in manette per maltrattamenti in famiglia

mfront_violenza_h

Non è certamente un periodo tranquillo per la polizia di Andria: questa volta a finire in manette è stato un uomo di 35 anni, che è stato portato in commissariato con l’accusa di maltrattamenti familiari, ma anche lesioni personali e minacce particolarmente gravi.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Qualche giorno fa, la polizia è dovuta intervenire su richiesta di una ragazza che abita a Andria, in lacrime per essere stata pestata dal marito di fronte ai due figli minori: sembra che la situazione sia degenerata per dei motivi davvero utili.

Solo l’intervento del figlio di 10 anni avrebbe salvato la madre dallo strangolamento

Pare che, durante la litigata, la donna abbia urlato al marito di volersene andare di casa portando via i figli: udendo queste parole, il coniuge avrebbe cercato di strangolarla, ma l’intervento del figlio di dieci anni avrebbe salvato la donna, mentre l’uomo sarebbe scappato via, sempre minacciando la moglie.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti