Gerusalemme Capitale Israele: lo stato oggi e la Palestina. Politica Usa.

gerusalemme capitale israele

Gerusalemme capitale Israele: Trump non è nuovo alle provocazioni. La sua decisione di spostare l’ambasciata Usa a Gerusalemme ha sollevato un polverone di non poco conto. In molti da questa azione hanno ipotizzato che questa decisione ha avuto origine dalla necessità di creare una nuova area di crisi in Medio Oriente.

In seguito all’annunciata fine della guerra in Siria con la vittoria di Assad, ciò servirebbe agli Stati Uniti d’America per rimediare alla magra figura fatta durante il conflitto in Siria. Che il tutto sia una miccia attivata per discostarsi dall’idea comune di un alleanza con la Russia non ci è dato saperlo con sicurezza. Ad ogni modo il dubbio rimane.

Lo stato di Israele oggi

E’ lecito aspettarsi che tale decisione avrebbe portato a delle reazione da parte delle parti in campo, in primis la Palestina. Il presidente israeliano si dice soddisfatto della decisione di Trump, sostenendo il fatto che Gerusalemme sia sempre stato il cuore pulsante dell’ebraismo e delle religioni in generale.

Esso si dice comunque d’accordo sul lasciare aperti a tutti i luoghi santi di Gerusalemme, senza che vi sia alcun cambiamento al loro status quo. Dall’altra parte però il mondo dell’Islam insorge. Sostengono che con questa decisione Trump abbia in un certo senso condannato a morte la pace di questi due paesi.

Al vertice convocato con estrema urgenza presso la Conference Hall di Istanbul, dei 57 leader dei paesi musulmani la Turchia in particolare con a capo Erdogan, si sostiene l’impossibilità di riconoscere Gerusalemme capitale Israele.

Per altre notizie: news cronaca – http://www.resapubblica.it/

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Gerusalemme capitale Israele o Palestina?

In risposta alla decisione di Donald Trump di istituire Gerusalemme a capitale di Israele, l’Organizzazione della Cooperazione Islamica ha a sua volta istituito Gerusalemme est come capitale dello Stato di Palestina occupato. La stessa ha invitato tutti i Paesi che credono nella giustizia a fare lo stesso, senza schierarsi dalla parte del presidente americano.

Nel documento stilato durante il vertice urgente convocato ad Istanbul si evince come la decisione di Trump sia considerata pericolosa e illegittima. I paesi dell’Organizzazione della Cooperazione Islamica, oltretutto, chiedono anche il termine dell’occupazione della terra dello stato di Palestina da parte di Israele.

Essi inoltre si dicono riconoscenti verso quei paesi (non pochi) che hanno deciso di non sposare la causa di Trump e di appoggiare invece le idee e la posizione dei paesi facenti parte dell’OIC; in quanto hanno dimostrato buon senso e espresso il sostegno necessario ai diritti dei palestinesi.

Israele: politica Usa

Riconoscere Gerusalemme capitale Israele non ha avuto solamente conseguenze politiche. Anche dal punto di vista morale gli Stati Uniti d’America non ricoprono più quel ruolo che da anni hanno dimostrato di voler ricoprire.

Nel corso degli anni i presidenti che si sono susseguiti hanno sempre affermato di voler riportare la pace in Medio Oriente. Oltre a cercare di aiutare gli abitanti e le forze armate del luogo a terminare questo conflitto che ormai dura da anni. Con questa mossa gli Usa non sono più mediatori di pace e qualcuno, purtroppo, ne pagherà di nuovo le conseguenze.

Può esserti utile: News pensioni – https://www.calcolo-pensione.com/

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti