Usa, pronta class action contro i tracker di Fitbit

fitness_tracker_class_action

Negli Usa non le mandano a dire sui fitness tracker che tanto stanno spopolando in giro per il mondo: chiamateli contapassi o misuratori del battito cardiaco, ma sembra che non sia così rispettabili e precisi come ci vorrebbero far credere.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Infatti, proprio in territorio statunitense è partita una class action contro Fitbit: si tratta di uno dei tracker più popolari e l’accusa è di quelle pesanti: pare che le misurazioni non siano poi così accurate e sono diverse le persone che si sarebbero accorte di qualche incongruenza con dei dati seri e r2eali.

Anche giornalisti e ricercatori lo confermano: le misurazioni dei tracker Fitbit non sono accurate

Ecco spiegato il motivo per cui, negli ultimi tempi, sia giornalisti che scienziati si sono messi all’opera per testare questi tracker Fitbit e pare proprio che i dati forniti dal misuratore di passi e battiti siano estremamente inesatti.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti