Agevolazioni casa 2017: tutte le soluzioni di risparmio

Con l’inizio dell’anno è naturale fare progetti importanti per la casa. A tal proposito è utile ricordare che, in seguito all’approvazione della Legge di Stabilità lo scorso 11 dicembre, sono state approvate le agevolazioni casa 2017. Le suddette riguardano nello specifico le detrazioni sui lavori di efficientamento energetico dell’abitazione (65%), le detrazioni riguardanti le ristrutturazioni (50%) e quelle concernenti l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (50%).

Eco bonus 2017: ecco come funziona

Per entrare nel vivo di agevolazioni casa 2017 partiamo dall’ecobonus ricordando che il suddetto beneficio fiscale riguarda chi decide di fare lavori di efficientamento energetico che, per esempio, prevedono l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, la sostituzione dell’impianto di climatizzazione per l’inverno e altri interventi che migliorano le prestazioni energetiche dell’abitazione.

Per le suddette spese, se effettuate entro il 31 dicembre 2017, si ha diritto a una detrazione Irpef del 65% dilazionata nell’arco di 10 anni. Un altro aspetto interessante da considerare riguarda il fatto che le percentuali di detrazione variano a seconda dell’entità dei lavori. Questo significa che, nel caso di interventi di efficientamento su una singola abitazione, le detrazioni sono pari al 65%.

Se l’efficientamento coinvolge almeno il 25% dell’involucro edilizio, invece, gli sgravi fiscali salgono al 70% (un esempio concreto riguarda l’installazione di cappotti termici sugli stabili). Il tetto massimo è la detrazione del 75% per il miglioramento delle prestazioni sia in estate sia in inverno.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Sisma bonus: in cosa consiste?

Un’interessante novità delle agevolazioni casa 2017 riguarda il sisma bonus. Il sisma che ha colpito il centro Italia nell’agosto 2016 ha portato in luce l’esigenza fortissima di mettere in sicurezza molti edifici, motivo per cui sono state messe in campo delle detrazioni Irpef importanti, che arrivano fino all’85%, per chi effettua lavori che migliorano la classe di rischio. In questo caso il limite temporale per la realizzazione dei lavori corrisponde al 31 dicembre 2021 e la spesa massima da considerare è pari a 96.000€.

Bonus ristrutturazioni: ecco cosa prevede

Da citare nell’ambito delle agevolazioni casa 2017 è anche il bonus ristrutturazione, che prevede sgravi Irpef del 50% per chi decide di ristrutturare casa effettuando le spese a tale scopo entro la fine dell’anno.

La soglia di spesa massima da considerare è pari a 96.000€ e il bonus copre interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, così come interventi di risanamento conservativo dell’unità immobiliare.

Bonus mobili 2017: specifiche tecniche

L’ultimo punto da considerare in merito alle agevolazioni casa 2017 è il bonus mobili. In questo caso sono coinvolti quegli utenti che, fino alla fine dell’anno, acquistano mobili o grandi elettrodomestici e hanno diritto a una detrazione Irpef del 50% su una spesa massima di 10.000€. Per gli elettrodomestici, fatta eccezione per i forni, le agevolazioni valgono solo in caso di classe non inferiore alla A+. Quest’anno, a differenza del 2016, non sono previste misure speciali per i giovani.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti