Conto corrente 2016- 2017: le soluzioni più convenienti di dicembre

Aprire un conto significa scegliere uno strumento molto comodo, fondamentale per la gestione dei risparmi. Ma qual è il conto corrente più conveniente? Tutto dipende dalle esigenze del cliente. Ecco il motivo per cui è utile passare in rassegna il maggior numero possibile di proposte.

Per avere le idee più chiare in merito è però utile partire da alcuni dati, come per esempio una giacenza media attiva di 5.000€ e la scelta di accreditare ogni mese lo stipendio e la pensione.

Conto online: la soluzione migliore arriva da BancaDinamica

Tenendo conto dei parametri di partenza sopra ricordati, il conto corrente più conveniente del mese è quello proposto da BancaDinamica. Considerando il saldo medio attivo di 5.000€, il cliente che decide di attivare questo conto ha la possibilità di avvalersi di un ricavo di 37€.

Da considerare è anche l’applicazione di un tasso a regime corrispondente all’1% lordo. Il conto in questione non presenta costi fissi né spese variabili e consente di utilizzare il Bancomat per prelevare gratuitamente da tutti gli sportelli d’Europa.

Conto We Bank: conviene davvero?

Il nostro breve viaggio alla ricerca del conto corrente più conveniente di dicembre 2016 prosegue con l’analisi della proposta di We Bank. In questo caso parliamo del Conto Webank, che consente agli utenti che lo scelgono di avvalersi di un ricavo di 2,22€. In questo frangente abbiamo a che fare con un tasso a regime pari allo 0,10% lordo. Il conto in questione è privo di costi ed è caratterizzato dalla possibilità di avere 1.000€ di commissioni gratuite finalizzate al trading.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Conto in filiale: ecco i prodotti da non perdere

Quando si parla di conto corrente più conveniente non sempre si considerano i conti online. C’è infatti chi preferisce il ricorso alla filiale per interagire direttamente con gli operatori. Quali sono le soluzioni migliori in questo caso? Vediamone alcune considerando sempre l’esempio di partenza del saldo medio attivo di 5.000€ e della scelta di accreditare lo stipendio e la pensione.

Sul mercato si possono trovare diverse soluzioni vantaggiose. Una di queste è il conto di Che Banca Conto Corrente – Opzione Filiale. In questo caso il cliente non ha ricavi ma costi, anche se molto contenuti. Si parla infatti di una cifra pari a 24€. Da ricordare è anche la possibilità di fare riferimento a un servizio clienti attivo tutti i giorni fino alle 19.00.

Conto deposito: cosa sapere in merito

Non si può limitare lo sguardo al conto corrente più conveniente ma bisogna fare un cenno anche al conto deposito. Questo strumento è infatti considerato una valida alternativa per investire a basso rischio. Prima di aprirne uno è bene scegliere con attenzione tra l’opzione vincolata e l’opzione libera, in quanto, nel primo caso, ritirare le somme prima del tempo significa vedersele remunerate al tasso base.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti