Now reading
Inps – I bonus assunzioni hanno generato irregolarità per 600 milioni di euro

Inps – I bonus assunzioni hanno generato irregolarità per 600 milioni di euro

Sono circa 60 mila le aziende italiane che hanno beneficiato, senza averne alcun diritto, dei bonus assunzioni, stanziati dal governo nel 2015 per regolarizzare 100 mila lavoratori è questo quanto emerso dalla conferenza INPS riguardante la lotta all’evasione contributiva.

Bonus assunzioni: per molti, ma non per tutti

Le imprese che non avevano diritto ad usufruire dei bonus assunzioni, saranno tenute a pagare quanto dovuto. Il nuovo metodo applicato dall’INPS a partire da quest’anno permetterà di recuperare un sommerso contributivo pari fino a 160 milioni di euro all’anno.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Un recupero annuo fino a 900 milioni di euro – questo quanto si potrebbe recuperare su base annua secondo quanto dichiarato da Gabriele Di Michele, direttore delle entrate Inps, mettendo assieme tutti gli interventi messi in atto a partire da questo 2016, il tutto mirato a permettere ai giovani di oggi, di poter aver domani anche loro una pensione.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti