Miglior conto deposito dicembre 2016: le soluzioni più interessanti

Con la fine dell’anno è normale valutare soluzioni d’investimento per i dodici mesi a venire. Questo è il motivo per cui in questo periodo sono in molti a cercare il miglior conto deposito dicembre 2016.

Conti deposito: dove conviene aprirne uno?

Qual è il miglior conto deposito dicembre 2016? Dare una risposta univoca a questa domanda è praticamente impossibile, in quanto tutto dipende dalle esigenze e dalla disponibilità economica del singolo cliente. Quel che è certo è che alcuni istituti di credito propongono prodotti molto interessanti. Uno di questo è senza alcun dubbio il conto di deposito di ING Direct, che prevede l’1% sulle somme di denaro depositate con un vincolo fino a 12 mesi.

Si tratta di una promozione di benvenuto, alla scadenza della quale il cliente può avvalersi dell’applicazione di un tasso base pari allo 0,30%.

Cash Park di Fineco: qualche informazione sul conto

Il viaggio alla scoperta del miglior conto deposito dicembre 2016 prosegue con una veloce analisi di Cash Park, una soluzione messa a disposizione da Fineco, banca di proprietà del gruppo Unicredit. Il vantaggio di questo prodotto è la possibilità di collegarlo al conto tradizionale Fineco e di effettuare dei trasferimenti in maniera rapida e sicura.

Degno di nota è anche il tasso fisso per l’intera durata del deposito. Fondamentale è infine ricordare la mancanza di oneri di attivazione e di gestione del prodotto.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Conto di deposito con Findomestic: i vantaggi dell’online

Parlare di miglior conto deposito dicembre 2016 vuol dire prendere in considerazione anche i vantaggi di un prodotto come quello proposto da Findomestic. Questa società finanziaria permette di aprire conti deposito direttamente online in pochi minuti, senza sorprese per quanto riguarda gli oneri inziali e le spese periodiche.

Il conto di deposito con Findomestic, inoltre, prevede l’applicazione di un tasso fisso per tutta la durata del vincolo e pari all’1%. Molto interessante è anche la proposta di BNL Gruppo BNP Paribas, che offre un certificato di deposito e un libretto di risparmio. Queste soluzioni consentono all’istituto di credito di diventare proprietario delle somme depositate dal cliente, con l’obbligo di restituirle su richiesta o al termine di un determinato vincolo temporale.

I conti deposito sono sicuri?

Dopo aver visionato diverse alternative relative al miglior conto deposito dicembre 2016 viene naturale farsi qualche domanda sulla sicurezza di questi prodotti. A tal proposito non c’è nulla da temere. Esiste infatti il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che garantisce la tenuta di tutti i conti di questo tipo con giacenze inferiori ai 100.000€. Meritevole di un cenno è infine la questione del trattamento fiscale.

La principale voce in merito è un’aliquota sulle rendite pari al 26% (prima dell’approvazione del Decreto Renzi corrispondeva al 20), prelievo di non poco conto che deve essere considerato quando si valuta la convenienza di un conto.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti