MontePaschi di Siena: dicembre 2016 sarà il mese cruciale per la banca

Sarà decisiva questa settimana di dicembre per la banca MontePaschi a rischio i risparmi di molti degli italiani. Proprio oggi è iniziata l’operazione di capitalizzazione da 5 miliardi di euro, un inizio particolarmente negativo vista l’apertura in calo di oltre l’8% prontamente ripresa riducendo i danni, ed oscillando ad un prezzo di 19,8 euro.

Si chiuderà proprio tra mercoledì e giovedì l’operazione che prevede il rafforzamento di capitali per un ammontare di 5 miliardi di euro, mercoledì per il pubblico reatail e giovedì per gli istituzionali.

Montepaschi Siena: diversi i dubbi sollevati da Quaestio

MontePaschi ha inoltre emesso una nota mettendo in luce i dubbi sollevati da Quaestio, che gestisce il fondo Atlante, sulle condizioni del prestito in merito alla cessione delle sofferenze. Entro il 31 dicembre 2016 verrà presa qualsiasi soluzione alternativa senza però cercare di far saltare i termini del piano indicati dalla Banca Centrale Europea.

Il prezzo relativo alle nuove azioni in emissione sarà compreso in un range che va da un euro a 24,9 euro, prezzo fissato al termine del periodo di offerta e sulla base della domanda.

Diverse sono le ipotesi relative al possibile destino del gruppo bancario Montepaschi, secondo alcuni il gruppo potrebbe salvarsi grazie all’interesse di un fondo cinese, altri invece sostengono tramite un impegno da parte delle Poste.

Si riapre oggi anche per il pubblico retail l’offerta per la conversione delle obbligazioni subordinate alle azioni, alte sarebbero le aspettative circa il numero delle adesioni che supererebbero il miliardo ottenuto dal precedente round, prospettiva positiva che contribuirebbe a ridurre l’entità dell’aumento di capitale.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

La banca Montepaschi di Siena ha annunciato di aver sigillato l’accordo con le banche joint bookrunner ma forti restano le perplessità esposte da Quaestio, ovvero la sgr che gestisce il fondo Atlante, secondo i quali l’intera operazione potrebbe saltare.

Restano in corso tra la società e la Quaestio ulteriori approfondimenti per individuare soluzioni alternative, ma in assenza di ulteriori piani l’operazione potrebbe non essere conclusa in conformità e secondo i termini previsti dalla Banca Centrale Europea, ovvero entro il 31 dicembre 2016.

È finito proprio qualche ora fa il consiglio di amministrazione del MontePaschi di Siena che si è riunito nella sede di Milano. Lo stesso presidente della banca Montepaschi, Alessandro Falciai ha dichiarato: “Tutto bene, tutto procede come previsto” rispondendo ad un quesito sulle grandi perplessità esposte dalla Quaestio, circa l’operazione di cessione dei crediti in sofferenza per Montepaschi.

Montepaschi borsa: azioni in discesa del 9%

Banche in rialzo secondo Piazza Affari ad eccezione di Montepaschi, che ha risentito dell’operazione di capitale da 5 miliardi iniziata proprio oggi, e Unicredit che dovrà confrontarsi con un’operazione sul capitale da 13 miliardi. Secondo i dati di Piazza Affari si segnalano acquisti su Mediaset con + 2,3%, debole resta invece Unicredit in ribasso del 2%, mentre rispetto alle note positive dei petroliferi avanza Saipem con il +2%.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti