Mutui 2017: i vantaggi previsti per le giovani coppie

Accendere un mutuo non è sempre facile per chi è giovane e ha poche garanzie reddituali da presentare. Per questo motivo, da un po’ di tempo a questa parte, è possibile vedere un’attenzione istituzionale speciale nei confronti dei giovani che scelgono di mettere su casa richiedendo mutui e acquistando arredi per l’abitazione. Quali sono le principali agevolazioni in merito? Fondamentale in merito è l’impegno di due realtà come i portali Mutui.it e Facile.it, che hanno stilato un interessante vademecum dedicato al tema.

Fondo di Garanzia per la Prima Casa: ecco come funziona

I giovani che vogliono accedere ai mutui per acquistare la prima casa hanno ancora la possibilità di ricorrere al Fondo di Garanzia per la Prima Casa. Questa misura ministeriale, introdotta ufficialmente nel 2014, prevede la possibilità di richiedere un mutuo per la prima abitazione anche se ci si trova in una situazione economica o lavorativa svantaggiata, questo grazie a una garanzia statale sul 50% della quota capitale.

Accesso al Fondo di Garanzia per la Prima Casa: quali sono i requisiti?

Quali sono i requisiti per accedere al Fondo di Garanzia? I mutui agevolati grazie alla garanzia statale possono essere richiesti se l’immobile oggetto dell’acquisto ha un valore inferiore ai 250.000€ e se si tratta della prima casa d’abitazione. Fa eccezione alla suddetta regola il caso degli immobili acquisiti in seguito al decesso di un familiare.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Da ricordare è inoltre il fatto che le richieste possono arrivare da giovani di età inferiore ai 35 anni, da coppie sposate o conviventi more uxorio da almeno due anni con uno dei due membri di età inferiore ai 35 anni, da conduttori di alloggi di edilizia popolare e da nuclei monogenitoriali con a carico dei figli minorenni.

L’immobile oggetto dell’acquisto non deve essere annoverato nelle categorie catastali di lusso A1, A8 e A9. Sul sito Consap.it è possibile trovare l’elenco degli istituti di credito che hanno aderito alla misura (sono 171 nel complesso). Per il download dei moduli di adesione, invece, va considerato come principale punto di riferimento il portale Abi.it.

Interessi sul mutuo: ecco cosa sapere

I mutui richiesti tramite il Fondo, esattamente come gli altri finalizzati all’acquisto della prima casa, permettono di richiedere le detrazioni sugli interessi passivi. Le suddette agevolazioni possono essere richieste nella misura del 19% di quanto pagato annualmente, considerando un tetto di 4.000€.

Bonus mobili: come sono cambiate le cose per le giovani coppie?

Interessante per le giovani coppie che stanno cercando mutui è il fatto che, da quest’anno, il bonus mobili è privo di corsie preferenziali per gli under 35. Nel 2016, infatti, i giovani potevano richiedere le detrazioni del 50% sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici anche se i suddetti risultavano comprati per una casa non oggetto di lavori di ristrutturazione.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti