Mutui più convenienti: le proposte da non perdere a dicembre 2016

Il mese di novembre 2016 ha confermato la tendenza positiva per quanto riguarda il mercato immobiliare. I tassi sono ai minimi storici e c’è davvero poca differenza tra le rate di un mutuo a tasso variabile e quelle di un piano a tasso fisso. Questo quadro si rivela ancora una volta vantaggioso per chi è alla ricerca dei mutui più convenienti.

Mutui: ecco come si stanno muovendo le banche

Prima di parlare dei mutui più convenienti del momento è però il caso di fare un cenno alla reazione delle banche a quella che è una situazione che sta riducendo notevolmente la redditività dei finanziamenti. Per evitare che le tutele in merito siano eccessivamente gravose per i clienti, la Banca d’Italia è intervenuta impedendo ufficialmente l’applicazione di clausole floor, che vedono gli istituti di credito dare allo spread un valore pari a zero con l’obiettivo di arrestarne l’erosione.

La Banca d’Italia ha sostanzialmente impedito l’applicazione delle suddette clausole se non risultano esplicitamente indicate nel contratto.

Mutui migliori: quali sono?

Dopo questo doveroso cenno è possibile tornare ad analizzare i mutui più convenienti in questo periodo. Interessante per chi vuole accendere un mutuo nelle ultime settimane del 2016 è il prodotto di BancaDinamica per la prima casa. Come funziona di preciso? Per capire meglio il tutto ipotizziamo la richiesta di 150.000€ e la scelta di un piano di ammortamento della durata di 25 anni. Considerando la soluzione a tasso variabile e la richiesta da parte di un impiegato che guadagna 2.000€ al mese, si avrebbe una rata mensile di 574,59€, a un TAN dell’1,14% (il TAEG è pari invece all’1,22%).

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Miglior mutuo a tasso fisso: Mutuo Domus Fisso di Banca Intesa

Chi vuole una panoramica dei mutui più convenienti a tasso fisso in questo periodo non può che prendere in esame la soluzione Mutuo Domus Fisso di Banca Intesa, una valida alternativa per azzerare il rischio grazie alla certezza della rata. Il mutuo in questione, considerando i parametri di partenza sopra ricordati, prevedrebbe una rata mensile di 628,50€, con TAN e TAEG pari rispettivamente all’1,90 e al 2,7%. Le spese d’istruttoria e gli oneri di perizia in questo frangente caso corrispondono a 700 e 320€.

Mutuo per la seconda casa: la soluzione migliore

Cosa si può dire, invece, a chi è alla ricerca dei mutui più convenienti per l’acquisto della seconda casa? Anche in questo caso è possibile chiamare come riferimento il piano di BancaDinamica. Le differenze rispetto al mutuo a tasso variabile per l’acquisto della prima casa non sono molte. L’unica cosa che cambia è il TAEG, che risulta pari all’1,38%.

Molto conveniente per l’acquisto della seconda casa è anche il Mutuo Domus di Banca Intesa nella sua opzione a tasso fisso.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti