Piccoli prestiti Inpdap a tasso agevolato a luglio 2016

Piccoli prestiti Inpdap: le modalità di richiesta per luglio 2016

Le procedure di richiesta variano a seconda del richiedente. Se si tratta di un dipendente pubblico in servizio, la richiesta di finanziamento deve realizzarsi grazie a un apposito modulo (scaricabile dal portale Inps, inps.it) e con l’intervento dell’amministrazione di appartenenza. È questa a comunicare all’Inps la domanda in forma telematizzata.

Se invece il richiedente è pensionato, la domanda va presentata direttamente in forma telematizzata. Vi sono varie alternative:

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis
  • si possono impiegare i servizi online del portale Inps (inps.it). Indispensabile il possesso del PIN (codice di identificazione personale fornito dall’Inps);
  • si può utilizzare il Contact center (corrispondente al numero verde 803 164, gratuito da rete fissa, o al numero 06 164 164 a pagamento da cellulare). Anche in questo caso serve il PIN;
  • attraverso il patronato, opzione per cui non è necessario il PIN.

Altri prestiti Inps ex Inpdap

Vi ricordiamo in ultima battuta che i dipendenti e pensiona pubblici possono contare anche sualtre linee di credito a tasso agevolato. Tra queste troviamo i Prestiti pluriennali (finanziamenti basati su cessione del quinto) e i mutui Inps ex Inpdap (prodotti per acquisto, costruzione o ristrutturazione prima casa).

Maggiori dettagli sul piccolo prestito inpdap http://www.inpdapprestiti.it/info/piccolo-prestito/

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti