Now reading
Prestiti dipendenti pubblici migliori 16 marzo 2017: le offerte di Findomestic e Inps

Prestiti dipendenti pubblici migliori 16 marzo 2017: le offerte di Findomestic e Inps

prestiti dipendenti pubblici

Prestiti dipendenti pubblici Findomestic 16 marzo 2017: le promozioni in corso

Con la crisi economica sono sempre di più i contribuenti che si trovano a dover richiedere prestiti e finanziamenti. Una necessità che interessa non solo i disoccupati, ma anche quanti possono vantare un reddito da lavoro dipendente. Vediamo quindi quali sono le offerte di prestiti dipendenti pubblici più interessanti ad oggi, 16 marzo 2017.

Iniziamo con la proposta di Findomestic, una delle compagnie attive in Italia più all’avanguardia per quanto riguarda la concessione di prestiti online. In questi giorni la finanziaria sta promuovendo un’offerta che unisce convenienza e flessibilità.

La promozione prende il nome di Prestito Personale flessibile ed è dedicata a tutti i clienti che presentano domanda online entro il 20 marzo 2017. A fronte di una richiesta di 15 mila euro da rimborsare in 6 rate mensili da 199 euro l’una, Findomestic propone un tasso d’interesse (Tan) pari al 6,25% e un Taeg del 6,43%.

I prestiti offerti da Findomestic rappresentano senza dubbio una delle soluzioni più vantaggiose per quanto riguarda il settore dei finanziamenti online. Per questo vogliamo anche ricordare la presenza di prestiti dipendenti pubblici pensati proprio per gli afferenti al settore pubblico.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Ricorrendo ai prestiti su cessione del quinto dello stipendio offerti da Findomestic è possibile ottenere 13 mila euro da rimborsare in 120 mesi con rate pari a 144 euro. Tan e Taeg sono fissi rispettivamente al 5,95% e al 6,11%.

Prestiti per dipendenti pubblici Inps ex Inpdap: tassi e condizioni

Passiamo poi ai prestiti dipendenti pubblici concessi direttamente dall’Inps, che eroga i cosiddetti prestiti ex Inpdap. si tratta di linee di credito dedicate ai lavoratori pubblici che sono iscritti a un particolare Fondo di credito dell’Inps, la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

La somma massima finanziabile è pari a 8 mensilità stipendiali medie nette percepite dal richiedente. Il tasso d’interesse applicato (Tan) è pari al 4,25% e il piano di ammortamento prevede rate mensili decurtate direttamente dalla busta paga del beneficiario.

Sul sito ufficiale dell’Inps sono presenti sia i moduli di domanda, scaricabili in formato Pdf, che un calcolatore che permette di simulare la rata e il piano di ammortamento del finanziamento.

Ricordiamo infine che la Gestione ex Inpdap dell’Inps eroga anche mutui a condizioni agevolate per l’acquisto della prima casa. Anche in questo caso la domanda deve essere inviata per via telematizzata e sul sito dell’ente è presente un servizio per il calcolo della rata mutuo.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti