Prestiti Inpdap: Offerte e tassi ad ottobre 2016

Prestiti personali

Quali sono gli ultimi aggiornamenti sulla situazione dei prestiti Inpdap? Quasti particolari finanziamenti, dedicati ai dipendenti ed ai pensionati del settore pubblico appartenenti alla gestione ex INPDAP dell’INPS o iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, sono molto diffusi e utilizzati. Scopriamo qual è la situazione attuale per quanto riguarda l’offerta e i tassi aggiornati ad ottobre 2016.

L’offerta per quanto riguarda i prestiti a tasso agevolato Inps, conosciuti anche come prestiti Inpdap ed erogati direttamente dall’ente, sono di due tipi: piccolo prestito (caratterizzato da importi bassi, utilizzabili come si vuole e di breve durata) e prestiti pluriennali garantiti (caratterizzati da importi più alti, da utilizzare per spese ben precise e che prevedono un piano di rimborso di durata maggiore).

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Nel caso dei prestiti Inpdap triennali, ad esempio, riscontriamo i seguenti tassi e caratteristiche:

  • tasso annuo netto: 4,50%;
  • spese amministrative: 0,50%;
  • contributo per il fondo rischi: 0,90%;
  • TAEG netto: 4,85%.

Nel caso dei prestiti Inpdap quadriennali, invece, l’unica differenza che si riscontra rispetto a quelli triennali è quella relativa al premio per il fondo rischi (1,20 %) con conseguente abbassamento del TAEG netto al 4,76 %.

Le tabelle del prontuario dei prestiti Inpdap, utilizzate per ricavare questo tipo di informazioni, sono molto simili a quelle delle precedenti edizioni, con la capacità rimasta intatta di essere molto comprensibili per ogni tipo di interlocutore.

Per ulteriori e più dettagliati approfondimenti, visita prestiti-inpdap.org

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti