Prestiti a tasso agevolato: migliori offerte luglio 2016

Prestiti personali

La ricerca del prestito è un argomento sempre delicato. In questo articolo puoi scoprire con semplicità qual è il prestito a tasso agevolato migliore a luglio 2016 per le tue esigenze.

Prestiti a tassi agevolati per giovani: il prestito d’onore

I prestiti tassi agevolati comprendono diverse alternative di accesso al credito, tra le quali è possibile includere il prestito d’onore.

Questa misura, regolamentata dal decreto legislativo 185/2000, è riservata ai giovani disoccupati da almeno 6 mesi e intenzionati ad avviare un’attività autonoma. Il prestito è strutturato come segue:

  • 50% della cifra richiesta erogata come finanziamento a fondo perduto
  • 50% della cifra richiesta erogata attraverso un prestito a tasso agevolato, con un interesse inferiore del 30% rispetto al valore vigente al momento dell’ufficializzazione dell’agevolazione

Le regole del prestito d’onore

Informarsi sui prestiti tassi agevolati e sul prestito d’onore in particolare significa considerare alcune regole importanti legate alla sua gestione. La prima riguarda il fatto che, una volta ricevute le agevolazioni, è necessario portare avanti l’attività per almeno 5 anni.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Prima che sia trascorso questo lasso di tempo non è infatti possibile vendere o farsi assumere in maniera stabile come lavoratore dipendente. Altro aspetto da non trascurare è legato al fatto che, sulla base delle disposizioni del decreto, l’imprenditore beneficiario delle agevolazioni deve essere coinvolto direttamente nell’attività.

Prestiti vantaggiosi per dipendenti pubblici: quali sono?

Esistono prestiti tassi agevolati per dipendenti pubblici? La risposta è affermativa, come dimostra l’esistenza del piccolo prestito. Questa prestazione economica, accessibile agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, consente di richiedere fino a 8 mensilità di stipendio e di restituire la suddetta somma con piani di ammortamento compresi tra i 12 e i 48 mesi.

Il piccolo prestito Inps ex Inpdap, disponibile anche per i pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, si contraddistingue per un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento e pari al 4,25%.

Da considerare è anche l’onere amministrativo corrispondente allo 0,50% della cifra richiesta.

 

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti