Surroga del Mutuo: A chi affidarsi ad ottobre 2016?

La surroga del mutuo, o portabilità del mutuo, introdotta con la Legge n° 40 del 2007, detta Bersani dal suo promotore, consente il trasferimento de contratto di mutuo da un istituto bancario ad altro senza costi aggiunti. Alcuna variazione del debito residuo, penale o altri oneri aggiuntivi, concretizzandosi nei vantaggi che si ottengono dalla nuova banca che presenta un opzione di mutuo migliore. Alcune volte è il nuovo istituto prevede l’erogazione di una somma aggiuntiva, ma in questi casi ci troviamo avanti ad una sostituzione del mutuo. Essa avviene con una procedura differente rispetto alla surroga normale.

Surroga Mutuo Tasso Fisso, Variabile e Misto

Nella scelta da compiere riguardo la portabilità del mutuo ciò che influisce è sicuramente il tipo di tasso d’interesse sulla somma erogata da restituire nel termine prefissato. Il tasso fisso consiste in una rata continua ed invariabile nell’arco dell’intero periodo di ammortamento.

Il tasso variabile, diversamente dal precedente, prevede il modificarsi del dovuto a seconda di determinati parametri prefissati nel momento della stipula del nuovo contratto. Il misto, offerto da alcuni istituti bancari, consiste nella possibilità di prefissare un periodo iniziale con l’applicazione del tasso fisso per poi transitare a quello variabile.

La convenienza delle tre diverse tipologie è chiara. Nel primo caso abbiamo una sicurezza sulla somma da restituire. Il secondo sulla possibilità che la rata vari al ribasso, ma è possibile la spiacevole situazione in cui venga rialzata. La terza scelta è fusione delle due precedenti dinamiche avvantaggiandosi nella previsione, magari, che la propria situazione economica con il tempo vari favorevolmente e ci si può sobbarcare il timore di un tasso variabile.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Migliore Surroga Ottobre 2016

Nel panorama del mercato finanziario attuale le offerte presentate dalle banche e da istituti finanziari tendono ad avere aspetti simili; ad esempio per le tipologie di surroga vengono offerte opzioni che prevedono quel tipo di tasso d’interesse oppure altro appetibile vantaggio.

Dunque per la scelta del tipo di surroga migliore serve esaminare nella concretezza il contratto già stipulato, esaminare con attenzione quello che si vuole concludere e, soprattutto, quali variazioni vi saranno sulla rata, sulla durata e sulle condizioni generali contrattuali.

Online esistono molti servizi che consentono di porre a confronto vari tipi di portabilità del mutuo assieme a strumenti con i quali calcolare la nuova rata. Alcune surroghe vantaggiose sono:

  • Mutuo surroga INTESA SANPAOLO: Prevede delle promozioni abbastanza vantaggiose sui tassi d’interesse consultabili sul proprio sito o recandosi presso le varie filiali.
  • Mutuo surroga BNL: è richiedibile sino agli 80 anni di età ed è attiva una campagna promozionale sino alla fine del 2016.
  • Mutuo surroga CARIPARMA: il prezzo è bloccato sino a 90 giorni dalla richiesta ed è prevista un’opzione di flessibilità sui tassi d’interesse.

In conclusione la valutazione sulla portabilità del mutuo dev’essere compiuta esaminando attentamente il nuovo contratto. Giacché alcuni parametri rimangono invariati, come la durata, molta attenzione dev’essere posta sui nuovi tassi d’interesse.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti