Le novità sull’APE per le pensioni anticipate di oggi 2 luglio

La principale notizia di oggi 2 luglio 2016 è il risultato dell’incontro tra Giuliano Poletti e gli esponenti delle principali sigle sindacali. Da tempo impegnati in un processo di confronto considerato da molti positivo, Governo e sindacati hanno avuto nella giornata di ieri quello che si può a ragion veduta definire come il primo incontro utile sul lavoro.

Pensioni novità: cosa sapere sull’Ape

Acronimo di anticipo pensionistico, l’Ape non rappresenta una vera e propria penalizzazione per chi lascia il lavoro prima del diritto al trattamento di vecchiaia, ma un piano di ammortamento ventennale dedicato a chi si trova a tre anni dalla maturazione dei requisiti definitivi per la pensione.

Chi è favorevole all’Ape?

Documentarsi su pensioni è importante, ma è altrettanto utile analizzare un po’ gli umori relativi all’applicazione dell’Ape.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Al prestito pensionistico è favorevole il presidente Inps Tito Boeri, mentre fortemente contrari sono gli esponenti del Movimento Cinque Stelle, che puntano sulla lunghezza del piano di ammortamento – pari a 20 anni – e sull’assurdità della sua applicazione soprattutto nei casi di lavoratori che hanno svolto professioni usuranti e che hanno all’attivo magari 40 anni di contribuzione utile.

Esodati: ecco le ultimissime

Le news su pensioni oggi 1 luglio 2016 riguardano anche gli esodati e alcune dichiarazione del Presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano. L’esponente del PD, ideatore della Quota 100, ha elogiato la decisione del Ministero del Lavoro relativamente alla convocazione della Conferenza dei Servizi, che vede partecipi anche l’Inps e il Ministero dell’Economia.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti