Pensioni all’estero: cosa cambia nella detrazione per carichi familiari?

prestiti dipendenti pubblici

I pensionati italiani residenti all’estero, quindi, potranno accedere alle detrazioni per carichi familiari mediante la presentazione di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà così come stabilito dall’articolo 47 del DPR numero 445 del 28 dicembre 2000.

Nel modello vanno indicati:

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis
  1.  lo Stato nel quale hanno la residenza fiscali
  2. la dichiarazione di aver prodotto in Italia almeno il 75% del reddito complessivo conseguito nel periodo di imposta
  3. di non godere nel Paese di residenza e in nessun altro Paese di benefici fiscali simili a quelli richiesti in Italia
  4. i dati anagrafici e il grado di parentele dei familiari per i quali si intende fruire delle detrazioni indicando al tempo stesso il mese nel quale si sono verificate le condizioni richieste
  5. che il familiare per il quale si chiede la detrazione possieda un reddito complessivo non superiore a 2840,51 euro annuo.

Per consentire una corretta applicazione della normativa a partire dal mese di luglio 2016 saranno azzerate tutte le detrazioni per carichi familiari attualmente applicate sulle pensioni dei residenti all’estero che non abbiano fatto pervenire la dichiarazione

 

Maggiori dettagli qui: www.calcolo-pensione.com

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti