Guida essenziale per il dimagimento: La dieta Plank

Stai provando a dimagrire? Un ottimo metodo è di sicuro la dieta Plank. Scopri con noi come si fa e quali benefici porta.

Le caratteristiche della dieta di Plank: ecco quali sono

Il successo internazionale della dieta Plank è dovuto soprattutto alla rigidità dello schema e al fatto che, come abbiamo già specificato, seguirlo in maniera minuziosa porta a importanti risultati in poco tempo, garantendo anche la perdita di 9 kg in due settimane.

Gli alimenti ammessi con la dieta Plank sono ridotti al minimo. Si parte con la colazione, caratterizzata dall’assunzione di the o caffè non zuccherati (nelle fasi finali si possono integrare le fette biscottate), e si arriva alla cena, pasto durante il quale è bene concentrarsi sull’apporto proteico.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Dieta di Plank: cosa sapere sui dosaggi

Una peculiarità della dieta Plank riguarda il fatto che le dosi sono molto vaghe. Nei menu settimanali capita infatti spesso di vedere diciture come quanto basta, senza nessuna specifica relativa al peso degli alimenti che, ribadiamo, devono essere soprattutto proteici.

Questo significa che nella dieta Plank è consigliabile includere prosciutto, pesce lesso, carne alla griglia e uova sode. Molto importante è ricordare che le specifiche sono scarse anche per quanto riguarda l’apporto di lipidi, che dovrebbe essere in ogni caso mantenuto su quantità basse.

Per altri preziosi approfondimenti: http://www.dietapersonalizzata.it/dimagrante/dieta-plank/

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti