Brexit, secondo i sondaggi Icm gli anti-Ue sono in vantaggio

brexit-3

Uno degli ultimi sondaggi di Icm ha messo in evidenza come il fronte anti-Ue abbia ripreso il vantaggio nel testa a testa referendario per la Brexit.

L’indagine statistica è stata realizzata per conto del Guardian mediante interviste telefoniche e sul web: pare che le persone favorevoli all’Ue siano il 48%, mentre la maggioranza del 52% è quella degli scettici.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Il tema dell’immigrazione ha scaldato gli animi anche in Gran Bretagna: adesso le differenze percentuali sono ancora più risicate

Un ribaltone positivo per la campagna Vote Leave e gran parte dei meriti sono dovuti alle discussioni in merito al “rovente” tema dell’immigrazione, che ovviamente ha scatenato diverse polemiche anche all’interno della Gran Bretagna, sempre in ottica Ue.

La media dei sondaggi, però, prosegue nel sottolineare la superiorità degli anti-Brexit, attestati intorno al 46%, in confronto ai favorevoli, che hanno passato il 43%: una differenza che si sta, però, facendo sempre meno marcata, con una distanza che si è ridotta ulteriormente di altri due punti percentuali.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti