Legge di Bilancio 2017: i vantaggi per le start up innovative

Ci avviciniamo alla fine dell’anno, con gli occhi puntati su quelle che saranno le novità della Legge di Bilancio 2017. Il testo in questione non parla di innovazioni solo in ambito previdenziale, ma prende in considerazione anche il settore, senza dubbio trainante, delle start up innovative.

Legge di Stabilità: atto costitutivo a costo zero per le start up innovative

La gratuità dell’atto costitutivo costituisce solo una tra le novità che riguarderanno le start up innovative e che stanno per essere introdotte con la Legge di Bilancio 2017. La suddetta agevolazione – che va ad aggiungersi a diversi vantaggi già disponibili e finalizzati a far crescere il numero d’imprese di questo tipo sul territorio italiano – arriva assieme ad alla possibilità di avvalersi dei diritti di segreteria gratuiti.

L’atto costitutivo delle start up innovative, dall’anno prossimo, potrà essere siglato non solo con firma digitale, ma anche tramite firma elettronica avanzata autenticata.

Investitori: cosa succederà con la prossima Legge di Stabilità

Degno di attenzione è un altro vantaggio che verrà introdotto con la Legge di Bilancio 2017 e che renderà più agevole l’apertura e la gestione di start up innovative. Di cosa si tratta di preciso? Di un’aliquota di agevolazione unica pari al 30%, più alta rispetto a quella attualmente vigente per gli investitori che decidono di puntare sulle start up innovative.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

In generale si può dire che la prossima Legge di Stabilità agirà su più fronti per quel che concerne le start up innovative. Si considera infatti la durata delle agevolazioni, sulla misura delle suddette e sugli importi massimi per gli investimenti. L’obiettivo, come già specificato, è incentivare gli investitori ad aumentare l’impegno in capitale di rischio.

Costituzione gratuita di una start up innovativa: come funzionerà?

Con il varo della Legge di Bilancio 2017, come già specificato, sarà possibile costituire gratuitamente una start up innovativa. Attualmente chi ne vuole costituire una ha la possibilità di fare riferimento a un modello standard precompilato, siglabile con la firma digitale senza bisogno di ricorrere all’intervento di terzi. Il modello uniforme in questione deve essere trasmesso al Registro delle Imprese.

Con la prossima Legge di Stabilità il suddetto modello potrà essere siglato anche con la firma elettronica avanzata autenticata.

Tasse per le start up innovative: cosa prevede la situazione attuale?

La situazione attuale per le start up innovative prevede l’esonero dal pagamento del diritto annuale in favore delle varie Camere di Commercio. I diritti di segreteria e l’imposta di bollo, nel quadro vigente, rappresentano degli adempimenti da onorare nei confronti del Registro delle Imprese.

Grazie al varo della Legge di Bilancio 2017 sarà possibile apprezzare un ulteriore miglioramento al proposito, che si concretizzerà con l’esonero del pagamento dell’imposta di bollo e dei diritti di segreteria in sede di costituzione della start up.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti