Pensione anticipata 2017: come richiedere l’APE. Guida e regole INPS

Pensione ape e pensione anticipata Fornero a confronto

L’APE è una misura per il pensionamento anticipato che entrerà in vigore con la nuova Legge di Stabilità e che consentirà ai lavoratori di lasciare il lavoro con un anticipo fino a 3 anni e 7 mesi rispetto a quanto previsto con la Riforma Fornero. In questo articolo vedremo quali sono i requisiti per accedere alla pensione anticipata APE e come richiederla.

Prima di passare alla procedura per la domanda però è necessario inquadrare l’argomento. La prima cosa da precisare è che il nuovo anticipo pensionistico è una prestazione economica che i lavoratori interessati devono richiedere all’INPS.

Al momento inoltre, vi sono due soluzioni per andare in pensione anticipatamente: l’Ape 2017 e la preesistente pensione anticipata Fornero. La pensione anticipata prevista dalla legge Fornero è entrata in vigore nel 2012, mentre l’APE sarà fruibile a partire da gennaio 2017.

Pensione anticipata APE: chi può usufruirne

Confrontando le due soluzioni per la pensione anticipata, appare chiaro che l’Ape si presta a un numero di lavoratori più ampio rispetto alla platea di possibili beneficiari della pensione Fornero. Questo perché per accedere all’APE non è necessario che il lavoratore che richiede la pensione anticipata debba essere assunto presso un’azienda con almeno 15 dipendenti.

Di conseguenza tutte le imprese italiane saranno in grado di concedere la pensione anticipata e in maniera meno complicata di quanto previsto per la pensione anticipata Fornero. Va tuttavia ricordato che andare in pensione anticipata con l’APE risulta meno conveniente per il lavoratore rispetto alla pensione Fornero.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

L’APE infatti implica la sottoscrizione di un prestito con un istituto bancario. Finanziamento che quando il richiedente matura i requisiti per l’accesso alla pensione, verrà rimborsato decurtando la rata direttamente dall’assegno pensionistico.

Richiesta pensione APE: la procedura da seguire

Ma come richiedere l’APE? Il lavoratore che desidera richiedere la pensione APE deve innanzitutto inviare due domande all’INPS. Una servirà per ricevere il documento che certifica il diritto del lavoratore all’anticipo pensionistico, mentre la seconda è per avviare la pratica per il pensionamento anticipato tramite APE.

Tuttavia è necessario precisare che questo metodo di richiesta è valido solo per l’APE volontaria e per il pensionamento anticipato d’impresa, ma non per l’APE Social, ossia la misura per il pensionamento anticipato dedicata ai lavoratori che si trovano in situazioni di difficoltà economica.

Per accedere all’APE è necessario innanzitutto avere almeno 63 anni di età e poter vantare 20 anni di contributi. Ai fini dell’accesso alla pensione anticipata inoltre il richiedente deve obbligatoriamente essere iscritto all’Ago, a uno dei fondi esonerativi e sostitutivi, alla Gestione Separata Inps o agli enti di gestione relativi ai lavoratori autonomi.

Nella domanda inviata all’INPS per la richiesta di pensionamento anticipato del lavoratore, il richiedente dovrà indicare l’istituto di credito presso cui desidera sottoscrivere il prestito legato all’APE nonché l’assicurazione presso cui stipulare la polizza a garanzia obbligatoria prevista. In caso di risposta positiva dell’ente, il lavoratore riceverà il saldo nel giro di 30 giorni lavorativi.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti