Verifica contributi INPS versati: la guida facile e veloce

Segnaliamo questo articolo dal portale Detrazioni Fiscali inerente proprio la guida per verificare i contributi INPS versati.

Ecco un estratto del testo:

Per quanto riguarda la verifica contributi Inps per l’anno 2017, quindi i contributi versati nel 2016, è bene sapere che per i liberi professionisti è previsto uno sconto sui versamenti, in quanto dovranno versare il 25% dell’imponibile in luogo del 27%, con un notevole sconto per una categoria che si affaccia sempre non in maniera idilliaca ai versamenti previdenziali.

Anche i liberi professionisti potranno consultare nella gestione del sito web Inps gestione separata le loro pendenze e il loro attivo, come viene spiegato nel passo seguente.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Perchè verificare i propri contributi Inps?

È importante, specialmente in questo periodo dove sono numerosissime le aziende che falliscono, verificare i propri contributi pensionistici, perché può capitare che le varie società, che non se la passano bene finanziariamente parlando, siano in ritardo con i pagamenti previdenziali e di conseguenza se non si comunica il problema entro 5 anni si rischiano di perdere mesi, se non anni, contributivi.

L’iter da seguire in caso di problemi di questo tipo è quello di consultare il proprio datore di lavoro e in contemporanea di aprire la propria segnalazione all’Inps, o direttamente online o tramite un patronato, in modo da innescare la macchina di recupero e bloccare la prescrizione dei contributi che è di soli 5 anni.

Maggiori dettagli qui: http://www.detrazioni-fiscali.it/verifica-contributi-inps-versati-2017-la-guida/

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti