Conto deposito: come scegliere oggi quello più sicuro?

Il conto deposito è sicuro per i risparmi oppure no?

Riuscire a trovare un prodotto finanziario adatto alle proprie esigenze oggi è molto arduo, vista la fase non tanto prospera per l’economia del nostro paese.

Perché impegnare i propri risparmi in un conto deposito?

Succede molte volte di restare persuasi ed investire ingenti somme, facendo riferimento ad offerte tranello. Queste spesso promettono spese contenute e rendimenti elevati che sulla carta non fanno una piega, ma concretamente non ci sono tutele o garanzie. Vista la situazione economica italiana odierna, il più dei risparmiatori non può rischiare investendo in strumenti finanziari dannosi per il proprio portafoglio.

Il conto deposito è una soluzione finanziaria che si sta sempre più affermando da qualche anno a questa parte. Presentando tassi di interesse interessanti e rischi molto bassi, risulta il giusto compromesso tra rischio, rendimento e preferenze personali.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Conto deposito & Conto corrente: corrispondenze e differenze

  • In comune: tutti sanno che disporre di un conto corrente implica il poter depositare somme di denaro di cui si usufruisce quando meglio si crede. Anche il conto deposito prevede un ammontare di deposito per configurarsi. Tuttavia c’è da tener in considerazione che per poter essere aperto deve essere sostenuto dall’esistenza di un conto corrente.
  • Differenze: mentre il conto corrente tradizionale è una specie di salvadanaio, il conto deposito è un’opportunità finanziaria per far fruttare i propri risparmi grazie al tasso di interesse. Il fattore maggiormente discriminante tra i due è tuttavia, il non poter disporre delle proprie somme in qualsiasi momento per quanto riguarda il conto deposito. Dato che i soldi vengono vincolati per un determinato periodo di tempo, questi non possono essere ritirati prima della scadenza di tale periodo stabilito contrattualmente.

Il quesito che che potrebbe sorgere a questo punto, è se il conto deposito risulta effettivamente una soluzione sicura pur non permettendo accesso all’utente per i propri risparmi per mesi oppure anni.  Essendo le somme presenti sul conto deposito tutelate dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, la risposta alla domanda è affermativa. Questo fondo assicura un rimborso per un massimo di 100.000 euro qualora la banca incorra nel fallimento.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti