Pensioni 2017: tutte le novità su tasse, bonus, pensioni e consumi

Diverse sono le novità per i consumatori, molte delle quali sono già contenute nella legge di Stabilità 2016, novità che riguardano le pensioni 2017 ma anche i bonus e i consumi. I cittadini dovranno affrontare cambiamenti nelle bollette ma anche agevolazioni per gli imprenditori, per le detrazioni sulla casa.

Pensioni 2017 quattordicesima estesa a molti pensionati

Svariate le novità apportate alle pensioni 2017, primo fra tutti l’aumento del numero dei pensionati che riceveranno la 14esima mensilità. I pensionati che hanno compiuto 64 anni e hanno maturato almeno 15 anni di contributi e con un trattamento previdenziale pari ad un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo potranno ricevere la mensilità a luglio.

In crescita resta il cumulo contributivo per qualsiasi forma previdenziale, ovvero per il ricongiungimento gratuito per andare in pensione.  Saranno considerate inoltre le esenzioni Irpef sulle pensioni per le vittime del dovere e per i familiari superstiti.

Ulteriori novità sulle pensioni 2017 che riguardano le lavoratrici dipendenti che al 31 dicembre 2015 avevano 57 anni e 58 anni per le lavoratrici autonome. Questa categoria di lavoratrici con tali requisiti che hanno maturato almeno 35 anni di contributi potranno percepire la pensione con assegno calcolato integralmente con il metodo contributivo.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Pensioni 2017 news e aumenti sui consumi

Oltre alle novità sulle pensioni 2017 notevoli saranno i cambiamenti che riguarderanno i consumi degli italiani che riceveranno bollette di luce e gas con consistenti aumenti, 0,9% per luce e 4,5% per gas. Tra le buone notizie a favore del consumatore però le regole  appena entrate in vigore consentiranno rapporti più trasparenti tra utenti e fornitori di energia.

I cittadini potranno attivare un contratto di Tutela Simile che permette di sottoscrivere un contratto prova per un anno, non rinnovabile così da poter decidere se restare con lo stesso fornitore o cambiare senza alcun vincolo strategico.

Prorogate le detrazioni del 50% sul recupero edilizio degli immobili per tutto il 2017, mentre fino al 31 dicembre 2017 sarà possibile usufruire dell’ecobonus del 65% per le spese finalizzare al miglioramento dell’efficienza energetica in casa. Agevolazione che varia da 30 mila a 100 mila euro a seconda della tipologia di intervento che si vuole effettuare sul proprio immobile.

Anche gli imprenditori dovranno fare i conti con le novità del 2017 tra le principali modifiche e novità troviamo:

  • Sono stati stanziati 110 milioni di euro per diffondere il marchio made in Italy a livello internazionale, investimento che presuppone la crescita delle aziende e delle quote italiane nel mercato mondiale.
  • Le società avranno la possibilità di calcolare il diritto annuale di iscrizione al Registro delle imprese cosi da applicare al fatturato le abituali aliquote con un risultato dimezzato.
  • Potranno presentare all’ente competente una Scia Unica per l’avvio di un’attività economica

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti