A Firenze il primo concept store: lo ha aperto Sara Lin

A Firenze l’imprenditrice di origine asiatica ha dato spazio nel suo negozio alle borse trasformiste, per ottenere la massima personalizzazione di colori e misure.

Cerchi un prestito online?

 

Compara i preventivi di 15 banche, è gratis

Una borsa da costruire e personalizzare in poche mosse grazie a bottoni a pressione in plastica e un ventaglio sempre aggiornato con colori e materiali di ogni tipo. Il nuovo progetto di borse «Pop bag» anche brevetto registrato lanciato lo scorso gennaio dalla vulcanica imprenditrice cinese-fiorentina Sara Lin (già direttore creativo del marchio Desmo) approda adesso in un suo spazio vendita dedicato in via Calimala a due passi da Piazza della Repubblica nel cuore di Firenze.«Per il primo concept store – spiega Sara Lin – non potevamo non scegliere la città dove abito da sempre. Un luogo sensibile alle novità nel mondo della moda e vetrina internazionale».
Il negozio, progettato dallo Studio 63, studio internazionale di progettisti molto rinomato e affermato, è un inno alla cultura pop con espositori a forma di boule in plexiglass trasparente e video wall che cambieranno con le collezioni. «Il valore di queste borse – continua Lin – sta nella loro versatilità e funzionalità: ogni singola parte può essere infatti sostituita. Una volta ‘de-composto’ l’accessorio femminile per eccellenza non occupa spazio dando la possibilità a ragazze e signore (e nella versione mini anche alle bambine) di mettere in valigia come nel guardaroba di casa più soluzioni della propria borsa a zero volume. Le clienti possono quindi scegliere tra modelli basici spendendo 60 euro fino a versioni lusso della Pop Bag (in pitone) per 800 euro».

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti